login
registration

Gaiole in Chianti

Gaiole in Chianti

Gaiole in Chianti

Gaiole si è sviluppata seguendo in lunghezza la valle del torrente Massellone, luogo ideale, fin dall’antichità, per incontri e mercati. Ed è proprio da questa caratteristica territoriale  che il borgo trae la sua origine. Infatti, già prima del 1000, i colli che delimitano la valle erano popolati e proprio i “popoli” di questi villaggi di “altura”, scendendo per incontrarsi e mercanteggiare, dettero vita al nucleo che divenne poi il centro principale dell’intera vallata. Documenti notarili del 1215 indicano la sua importanza, come piazza di mercato, e l’importanza crebbe ancora, nel 1300, con la costituzione della “Lega del Chianti”, della quale Gaiole divenne capoluogo di “Terziere” insieme a Castellina e Radda. Le Leghe erano lo strumento di divisione politico-amministrativa delle zone di campagna soggette a Firenze e da esse, in caso di necessità, dovevano affluire soldati e denaro.

Per quattro secoli il territorio di Gaiole fu zona di confine fra Firenze e Siena e, di conseguenza, bersaglio di incursioni e saccheggi fino alla definitiva caduta di Siena nel 1555.

L’ordinamento in Leghe restò, con i Medici e i Lorena, fino al 1776, quando i Terzieri del Chianti vennero trasformati negli attuali  comuni.

invia ad un amico Stampa
 
Esplora la mappa

Alla scoperta del Chianti...